Categorie
+poesia

Malox

Non esco
ti guardo dormire
Dove eravamo un venerdì
Di dieci anni fa?
Di sicuro qualche bar
ci dava da bere
Dopo un lungo cammino
iniziato di sera.

È diversa stanotte
Una birra in bicchiere 
sono sempre quello
di dieci anni fa,
giocavo col ghiaccio
dell’ultimo cocktail
senza sapere.
Che male mi fa.

Prendi un cornetto
per non svenire
Dalla dogana a casa
è un’eternità.

Categorie
+poesia

Aquilombre

Un riquadro
in balia del senso
un filo debole
da me alla volta
stuccata di sogni
sotto cui contemplo
lo stesso sito
e sussulto
di un millimetro
al poco di ieri
che è già niente.

Categorie
+poesia

Balena azzurra

Sento
il tuo cuore nella pancia
ma non l’ho mangiato.
Sento
il vento sulla faccia
vado di fretta.
Schiaccia
il tuo peso su di me
balena azzurra.
Sdraia
le tue tette su di me
solo stavolta.

Categorie
+poesia

Ascesso

Estrazione a caldo
di un dente del giudizio
immorale,
ricordo.

Strappo la radice
dal cuore del vizio
e immolo il sesso
al sordo

futuro
anestetico
esangue
con te.

Categorie
+copywrestling

El bandera

Caminando 
buscando pokemòn
caminando
con mi tribu
los mapogos 
son seis leones
caminan por la noche 
con benzina de alcol
van buscando
buscando pokemòn


míralo esto es el bandera
míralo míralo míralo
buscando pokemòn

míralo dicen esto es el bandera
todo el barrio
buscando pokemòn

tira più un pelo di pika
que un carro di fica
porque los pokemòn
son la nueva fiça
para todos
nerd, gitanes, metrosexuales
todo el mundo
cercando i pokemòn
boracho y fumados
sin comer
de noche y de día
miran el bandera

míralo esto es el bandera
míralo míralo míralo
buscando pokemòn

el bandera
bandera bandera bandera
liamos a bandera
de noche y de día
aùn sin pokemòn

Categorie
+poesia

La casa del vampiro

Al centro del campo
striato da filari di vite
sorgeva la casa del vampiro.

Chini sulla terra
con lembi di tessuto e ossa
ricostruivamo le morti
di bambini come noi,
i talloni trascinati
nei solchi del vomere.

Non trovammo la fossa
ma un altro orrore si celava
dietro la porta cigolante:

la fine dell’infanzia
in un capanno degli attrezzi
di omicidi mai commessi.

Il mezzadro amava l’aglio e il sole.

Categorie
+poesia

Dodo

Quel paese ai colli
si è fermato
insieme a te
ragazzo dolce
balbettante sorriso
mistero della notte
delle periferie
dove il nome si confonde
con la sorte d’esser nato
per morire così
di rimbalzo
immeritato
solo
amato.

Categorie
+poesia

Vento latore

Che facciamo?
Non ti sento
le tue parole
attraverso il vento-
latore di particelle
tremano.
Respiro mosso
battito al polso
in pressione bassa:
è dentro di noi
l’afa
fuori ogni piano.

Categorie
+poesia

Senso di un bagno

Un uomo a largo
sta pisciando.

Sul mare di urina
galleggia stella
coi timpani pieni
dei liquidi del mondo
comprimi i rumori
nasci
ancora.

Categorie
+poesia

Sdraio

Non c’è ombra del mio cuore
RAM rotta
circuitazione dischiusa
maledizione di Montezuma
sulla volontà:
calippo al sole.