Categorie
+poesia

Bagnasciuga

Un totem di panama
in pila sulla testa,
un berbero chiama
mi offre un sombrero.

«Contanti?»
«I do not.»
«Carta?»
«I do not.»
«Telline,
is all I want.»

Tratto sul prezzo
finché perdiamo tutto:
la paglia si libra nel occaso
le arselle mutate
in cicale di mare
rotolano in sbuffi di sabbia.

Abbandoniamoci mercante,
al sudore ialino di rabbia,
incapaci di capire,
incapaci di stare.

Categorie
+poesia

Pamplona

Formiche tostate
sul marmo della calle
birra calda, reggaeton
all’alba.

Davanti a Ernest
giù dalla fontana
un americano si ammazza
per amor di patria.

Cantano le maglie bianche
turbini di sciarpe rosse,
oltre le gambe delle vecchie
carica il toro, la morte.

Categorie
+poesia

Ustione

Mi hai sfiorato il braccio
hai fatto scattare l’accendino
ho preso fuoco.

Hai riso
Delle fiamme alte sulla carne,
del mio corpo ustionato

Che puzzava di pollo
come ogni barbecue,
ogni seme bruciato.

Categorie
+poesia

Il mese corto

Scivola giugno a rivoli
sulla pelle squamata
perdo i giorni
resto morto dove sono

è il mese corto dell’abbandono
alle prime pesche mature;
le portiamo al mare
diamo gli ossi alle api.

La notte veglio tra le siepi
avide d’acqua
le radici suggono terra morta
secca e spaccata.

Nascerà nel deserto
la nostra frescura all’orizzonte
il ricordo tremulo
della frutta più dolce.

Categorie
+poesia

A Gabriele Galloni

ti scorgo e muori
meteora fredda
scia negativa
nel cielo dello Zodiaco
sorgiva di un senso
invisibile, altrove
brillerai.

Categorie
+poesia

Aquilombre

Un riquadro
in balia del senso
un filo debole
da me alla volta
stuccata di sogni
sotto cui contemplo
lo stesso sito
e sussulto
di un millimetro
al poco di ieri
che è già niente.

Categorie
+poesia

Balena azzurra

Sento
il tuo cuore nella pancia
ma non l’ho mangiato.
Sento
il vento sulla faccia
vado di fretta.
Schiaccia
il tuo peso su di me
balena azzurra.
Sdraia
le tue tette su di me
solo stavolta.

Categorie
+poesia

Vento latore

Che facciamo?
Non ti sento
le tue parole
attraverso il vento-
latore di particelle
tremano.
Respiro mosso
battito al polso
in pressione bassa:
è dentro di noi
l’afa
fuori ogni piano.

Categorie
+poesia

Sdraio

Non c’è ombra del mio cuore
RAM rotta
circuitazione dischiusa
maledizione di Montezuma
sulla volontà:
calippo al sole.