Categorie
+poesia

Il mese corto

Scivola giugno a rivoli
sulla pelle squamata
perdo i giorni
resto morto dove sono

è il mese corto dell’abbandono
alle prime pesche mature;
le portiamo al mare
diamo gli ossi alle api.

La notte veglio tra le siepi
avide d’acqua
le radici suggono terra morta
secca e spaccata.

Nascerà nel deserto
la nostra frescura all’orizzonte
il ricordo tremulo
della frutta più dolce.

Categorie
microracconti

Il grattacheccaro

Suonò la campanella sospesa sul carretto. Qualche occhiata fugace dal capannello di bagnanti, nessuno lo raggiunse. Il suono di un fischietto, “è affogata” sentenziò un ragazzo uscendo dall’acqua. Il grattacheccaro scosse di nuovo la campanella. Si avvicinava un bambino e un rumore dal cielo.

Categorie
+poesia

Senso di un bagno

Un uomo a largo
sta pisciando.

Sul mare di urina
galleggia stella
coi timpani pieni
dei liquidi del mondo
comprimi i rumori
nasci
ancora.